Wolfwalkers, i lupi iniziano a viaggiare

di Alice Buscaldi

Nei prossimi giorni al Toronto International Film FestivalWolfwalkers farà il suo debutto in sala, la nuova pellicola figlia del regista irlandese Tomm Moore (papà di The Secret of Kells e The Song of the Sea) e co-diretta da Ross Stewart. 

Wolfwalkers è una storia legata al folklore celtico che segue le avventure di Robyn Goodfellowe, una giovane apprendista cacciatrice che viaggia in Irlanda con suo padre in un’epoca di superstizione e magia per spazzare via l’ultimo branco di lupi.

A livello tecnico, l’animazione tradizionale la fa da padrona, come ha affermato Tomm Moore in un intervista a Cartoon Brew: “Speriamo di riuscire a mostrare cosa sentono i personaggi con una grande recitazione […] ma anche attraverso come sono disegnati. Come cambiano gli stati d’animo il tratto può diventare più espressivo”.
L’impatto visivo è notevole, l’utilizzo di un tratto diverso adottato per raffigurare i Puritani e l’esercito inglese, disegnati con l’ascetico stile della xilografia, mentre i lupi e i Wolfwalker sono disegnati con un tratto più libero ed espressivo.

Il mondo visto dal punto di vista dei lupi è animato con carboncino e una tavolozza limitata, i colori sono l’addove si trovano i profumi e sensazioni forti. Tuttavia, in contrasto con lo stile xilografico della cittadina la foresta ha un aspetto più libero e magico, un tratto discontinuo e poco preciso, fatto di inchiostro, delicati colori acquarellati e scarabocchi a matita, tutto ciò per designare ancora più la vitalità della foresta.

Wolfwalkers, è un film prodotto dalla sinergia tra Cartoon Saloon e Melusine Productions, primo lungometraggio originale finanziato da Apple, che sarà diffuso a livello mondiale sulla piattaforma Apple TV+, dopo una prima distribuzione nelle sale.

In attesa dell’uscita, godiamoci il teaser di Wolfwalkers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *