Riconoscimenti

Giannalberto Bendazzi a Zagabria per il conferimento del premio ASIFA alla carriera, 2016

Per la sua attività ottiene riconoscimenti tra i quali il Premio Fantoche, in riferimento al contributo alla conoscenza del cinema d’animazione (Lucca, 1978); l’Award for Outstanding Achievement in the Field of Animation Studies (Zagabria, 2002); il Premio Franco Fossati per il miglior libro dell’anno sul cartooning: “La fabbrica dell’animazione – Bruno Bozzetto nell’industria culturale italiana”, (Rimini, 2003); il Premio alla Carriera dal Festival di Kecskemét (Ungheria, 2015); il Premio alla carriera di ASIFA International (Animafest, Zagabria, 2016); sempre nel 2016, dal Ministero della Cultura Ungherese, il Premio alla Diffusione della Cultura Ungherese all’estero.

Giannalberto Bendazzi conferito della laurea ad Honorem, con il Prof Bragança de Miranda e Luisa Cecchi, Lisbona 2019.

Nel 2016 è anche  ideatore e presidente di Giuria di Premio Itala. Nel 2017 ha ricevuto il Premio alla carriera del Festival di Bagheria Animaphix; il Premio Efebo d’oro per il miglior saggio cinematografico (Palermo, 2018); la Medaglia d’onore  Albín Brunovský, per lo speciale  contributo dato  all’Animazione – Bratislava, BAB, Biennale Animation and Illustration, 2018.

In occasione della XXXI Conferenza della Society for Animation Studies, svoltasi a Lisbona nel 2019, gli è stato conferito dalla locale ULHT – Universidade Lusófona de Humanidades e Tecnologias il Dottorato “Honoris Causa”.
Per la prima volta un tale riconoscimento viene assegnato da un ateneo a un rappresentante del mondo dell’Animazione.

A settembre del 2020 ha ricevuto il Premio alla carriera ALMA a Urbino.

.

Condividi su: