Ultime Pubblicazioni

Woody Allen ha avuto una carriera dalle molte stagioni, ma qui parleremo esclusivamente della prima, quella ispirata alla comicità farsesca; Mel Brooks ha lavorato a molte parodie, ma qui si tratterà di quelle dove la comicità è più pura, Young Frankenstein sopra tutti. A Woody Allen, a Mel Brooks, ai nostri Totò e Franchi & Ingrassia è dedicata la massima parte del libro. Questo non è un trattato globale e sistematico della risata nel cinema. Mi illudo però che queste analisi, e le idee che sottostanno a loro, incontrino il favore dei lettori; che se ne prolunghi insomma la vitalità nella memoria comune

GAG: Il cinema comic da Woody Allen a Totò , 28 giugno

A Moving Subject offers a collection of essays from around the world. From Italy to the Middle East, from an analysis of A Night on Bald Mountain to African cinema animation, these essays help to paint the world of animation in a comprehensive and international manner. Handpicked by renowned animation historian and researcher Giannalberto Bendazzi, this book offers a look at the global foundations of animation from disparate regions, peoples and methods, and helps to demonstrate animation as a unifying factor of the human race.

A Moving Subject, CRC Press Boca Raton (Florida), 202


Tutti conoscono Pinocchio, e quasi certamente tutti conoscono Sailor Moon, bionda combattente per la giustizia nei manga e negli anime giapponesi. Nessuno però è ancora al corrente di questa loro speciale avventura nel tempo e nello spazio, che li vede andare insieme a caccia di un tesoro nascosto. Da Bruno Bozzetto a Alexandre Alexeieff, dall’Africa all’Italia, dalla teoria dell’animazione al primo cinema astratto, fino all’uovo… di Cohl, il lettore segue i due personaggi nei loro zig-zag, districandosi in uno zibaldone che racchiude numerosi saggi scritti dall’autore dal 1972 a oggi.

Zibaldone animato, Marsilio, Venezia, 2020.


Tre secoli di animazione, una storia planetaria. La definitiva cartografia di quel vasto mondo che ormai, con il successo di colossi come Pixar e Dreamworks e la diffusione del 3D e degli effetti speciali digitali, sembra diventato il paradigma del cinema contemporaneo. Giannalberto Bendazzi ricostruisce la storia dell’animazione a partire dalle origini – flipbook (i popolari libretti che si animavano sfogliandoli), lanterne magiche, teatro d’ombre, fuochi d’artificio… – fino alle ultime evoluzioni, digitali e di massa; ci guida alla scoperta del cinema d’animazione in tutto il mondo, dalla Russia all’America Latina, dall’Africa all’Asia, dal Giappone agli Stati Uniti; e presenta al grande pubblico tutta una schiera di artisti finora poco conosciuti, che meritano un posto a fianco dei celeberrimi Walt Disney, Miyazaki Hayao, Bruno Bozzetto, Osvaldo Cavandoli, Tex Avery, Hanna & Barbera, John Lasseter. Nel primo volume, ‘Dalle origini alle soglie dell’età contemporanea’, viene tracciata l’avventura di una cinematografia che, accanto ai successi americani ed europei, contò già opere notevoli in Argentina, Sudafrica e Giappone, e che concluse la sua fase storica con la caduta dell’impero sovietico nel 1991. Nel secondo volume, ‘L’età contemporanea’, il lettore troverà un giro del mondo contemporaneo, un reportage sull’animazione dei paesi meno immaginabili, dalla Mongolia all’isola caraibica di Saint Lucia.

Animazione -Una storia globale, Utet, Milano, 2017.

Condividi su: