iten
 

È vero che non ti piace la ricerca nelle biblioteche?

Giannalberto Bendazzi
No, non è vero. Come studioso ho fatto poca ricerca nelle biblioteche solo perché su questa Terra esistono ben pochi contratti, lettere, giornali relativi ai fatti dell’animazione. Fondamentalmente, la massima parte delle fonti primarie erano ieri, e sono ancora oggi, disponibili solo tramite il lavoro sul campo. Perciò ho scelto l'approccio degli antropologi culturali. Ho vissuto tra gli animatori, sono stato in rapporti amichevoli con loro, ho potuto far loro delle domande in confidenza.

FAQs

Quando ha inizio la
storia dell'animazione?

Concentriamoci sul cinema d'animazione senza prendere in considerazione altre forme e altri mezzi (come le installazioni, i flip-books e l’arte...

Come ti sei interessato
al cinema d'animazione?

Mi sono innamorato dei film e del loro linguaggio nella prima adolescenza. Già mi appassionavano l’arte, la poesia e la musica. Se questi linguaggi comprendevan...

È vero che non ti
piace Walt Disney?

Proprio il contrario: io adoro Walt Disney. Senza di lui l'animazione non esisterebbe proprio. Senza i suoi esperimenti la nostra animazione avrebbe un linguagg...

Che studi
hai fatto?

Mi sono laureato in giurisprudenza. Di mala voglia. Non sono mai stato avvocato. Se parliamo del mio mestiere di studioso di animazione, ho avuto maestri, non p...

È vero che non ti piace
la ricerca nelle biblioteche?

No, non è vero. Come studioso ho fatto poca ricerca nelle biblioteche solo perché su questa Terra esistono ben pochi contratti, lettere, giornali relativi ai fa...

Hai mai fatto
film d'animazione?

Ho fatto alcuni esperimenti quando avevo venti-venticinque anni, ed erano tutt'altro che incoraggianti. Poi ho capito che scrivere la storia dell'animazione e f...

Familiarità con Giorgio Vasari...

È sicuro che Giorgio Vasari era migliore di me – e che Michelangelo, Raffaello e gli altri erano più grandi dei miei animatori… Detto questo, è vero che ho avut...

Sito realizzato da QuadriSoft